matrimonio sul lago di Garda

UN MATRIMONIO SUL LAGO DI GARDA IN STILE ANNI ’60

Immagina un matrimonio giovane in perfetto stile anni ’60: la fiaba di Rose e Antony.

Sì, perché oggi su LoveNozze ti verrà raccontata una favola bellissima. Un eterno “e vissero felici e contenti”, immortalato dal fotografo di matrimonio Luca Rajna e con la regia di Caterina Lostia. Sei pronta ad essere travolta da emozione e poesia?

Rose e Antony sono una coppia originaria della Nuova Zelanda, desiderosa di sposarsi in Italia, a Desenzano, sul lago di Garda. Volevano una cerimonia giovane, quanto perfettamente calata nel mood degli anni ’60.  La prima volta in cui Rose e Antony si conobbero era estate, una di quelle calde estati tipiche del nord Italia. Quelle estati in cui l’ardore del sole è temperato dalla frescura del lago e loro erano ancora due adolescenti in vacanza con le rispettive famiglie. Erano affamati di vita, desiderosi di conoscere quel Paese così lontano dalla Nuova Zelanda, di cui tanto avevano sentito parlare.

matrimonio anni 60
matrimonio anni 60
matrimonio lago di Garda
matrimonio lago di Garda

Un matrimonio sul lago di Garda in perfetto stile anni ’60: innamorarsi a Sirmione e volare nel blu dipinto di più.

L’amore li travolse a Sirmione, davanti ai resti della villa di Catullo, l’antico poeta latino. Sembrava di sentirne la voce, mentre il vento accarezzava i capelli di Rose e un passerotto si posava sulle sue dita. “Nessuna donna potrà dire ‘sono stata amata’ più di quanto io ti ho amato. Nessun legame avrà mai quella fedeltà che nel mio amore io ti ho portato”. Giorno dopo giorno, i due si innamorarono perdutamente l’uno dell’altro. Fino a che, pochi anni dopo, nelle stesse acque, mentre contemplavano la bellezza del panorama lacustre, Antony propose a Rose di sposarlo. Catullo da lontano faceva loro l’occhiolino e Rose con il cuore impazzito per la gioia rispose “Sì”.

Tutto era così azzurro intorno a loro: il cielo si fondeva nel lago, creando un unico immenso mare e i due innamorati si sentivano così felici da volersi tuffare dalla barca. E “volare nel blu dipinto di blu”. La poesia di Modugno entrò nelle loro anime e, insieme a lei, un folle amore per l’Italia perché in questa terra si erano amati per la prima volta, perché qui tutto parlava d’amore. Potresti immaginare qualcosa di più romantico?

matrimonio lago di Garda
matrimonio lago di Garda
matrimonio lago di Garda
matrimonio lago di Garda
matrimonio lago di Garda

Un matrimonio sul Lago di Garda, a Desenzano del Garda

Rose e Antony decisero di sposarsi proprio a Desenzano, la cittadina in provincia di Brescia che aveva visto nascere i loro sentimenti e li aveva cullati al ritmo dolce del respiro del Garda.

Per coronare il loro sogno, Rose e Antony si affidarono alla wedding producer Caterina Lostia. Sognavano un matrimonio in stile anni ’60, capace di ridare vita a quella favolosa atmosfera raffinata e ribelle, romantica e gioiosa. Quell’atmosfera che avevano imparato ad amare grazie al canto di Modugno e alla voce ipnotica di Mina “Blu, le mille bolle Blu le vedo intorno a me”. Sognavano un matrimonio blu, colore dell’eleganza, del sogno e della fantasia.

Caterina Lostia scelse per loro la location ideale per trasformare l’immaginazione in realtà: il prestigioso Teatro Alberti, nel cuore di Desenzano. Una vera e propria fabbrica dei sogni, la cui struttura architettonica richiamava fortemente gli anni ‘60.  

matrimonio lago di Garda
matrimonio lago di Garda
matrimonio lago di Garda
matrimonio lago di Garda
matrimonio lago di Garda
matrimonio lago di Garda
matrimonio lago di Garda

Un matrimonio sul Lago di Garda in perfetto stile anni ’60: il progetto e il design del matrimonio

Ricordano la fantasia anni ’60 i fiori di carta, disposti secondo l’estro creativo di Chicapui. La fashion designer milanese Gretel Zanotti, l’hairstylist Barbara Guasto e la makeup artist Elisa Cuccu ne avevano valorizzato la naturale bellezza di Rose. Lei era così elegante nel suo abito bianco, impreziosito da un colletto di strass. Tutto in perfetto stile anni ’60. 

Antony, il suo re, perfetto nello smoking firmato May Faber, la guardava incantato. Le baciò le mani, in segno di rispetto e immenso amore. “Quando sei qui con me, questa stanza non ha più pareti, ma alberi...”, cantava Mina negli anni ’60. E ora intorno a Antony e Rose si apriva un tripudio di fiori di stoffa e carta, merito di un armonioso accordo tra Chicapui e Gretel Zanotti. “Nel blu dipinto di blu, felice di stare lassù, con te…”. Rose guardava con emozione l’anello nuziale di zaffiri e diamanti.

matrimonio lago di Garda
matrimonio lago di Garda
matrimonio lago di Garda
matrimonio lago di Garda

Un matrimonio sul Lago di Garda in perfetto stile anni ’60: e vissero felici e contenti

La torta nuziale, una creazione della cake designer Rachele Passavanti, era ispirata a un’acconciatura floreale che rispecchiava perfettamente il mood degli anni ’60. Fu amata da tutti gli invitati, che vollero fotografarla per condividerne il ricordo. Le simpatiche locandine curate dal graphic designer Edoardo Perinelli e le immagini della festa si diffusero nella cittadina e tra i più noti social network. Proprio come le note di una bella canzone che si ama cantare a squarciagola in una giornata di sole. E, come in ogni fiaba che si rispetti, anche il tempo era meraviglioso quando Rose, Antony e tutto il corteo uscirono in barca per tornare nel luogo esatto in cui si erano scambiati la promessa di eterno amore.

Catullo cantava ancora, di felicità, vedendo i due sposi ritornare di fronte alla sua antica casa. Ai luoghi in cui lui stesso secoli prima aveva amato, sofferto e poi di nuovo amato perché l’Amore non ha fine. Immersi nell’incanto dell’atmosfera lacustre, i due sposi lanciarono con gioia in acqua una bottiglia, in cui in precedenza avevano scritto un dolce messaggio. Perché volasse libera “nel blu dipinto di blu” e continuasse a cantare d’amore nei secoli, nell’azzurrità infinita.  

Chissà forse un giorno sarai proprio tu a ritrovarla sulle rive del lago di Garda?

matrimonio lago di Garda
matrimonio lago di Garda
matrimonio lago di Garda
matrimonio lago di Garda
matrimonio lago di Garda
matrimonio lago di Garda

Credits

Photographer: Luca Rajna / Storyteller: Fenissa Holden / Location: Teatro Alberti Desenzano / Wedding & Event Producer & Flower Designer: Caterina Lostia / Fashion Designer: Gretel Zanotti / Tuxedo May Faber / Paper Flower Set: Chicapui / Hairdresser: Barbara Guasto / Makeup: Elisa Cuccu / Jewellery: Sabbadini Milano  / Cake Designer: Rachele Passavanti / Graphic designer: Edoardo Perinelli

Tags

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

potrebbe interessarti anche:

2021-11-LoveNozze-matrimonio-intimo-ed-elegante-in-autunno

MATRIMONIO INTIMO ED ELEGANTE IN AUTUNNO

La sublime atmosfera del Castello di San Salvatore in Veneto diventa il contesto lussuoso perfetto per celebrare un matrimonio intimo ed elegante. L’inspiration shoot di

LoveNozze è un Blog italiano di Matrimoni. Il materiale fotografico utilizzato è di fotografi professionisti e già presente sul Web e sui canali social. Viene selezionato con l’intento di fornire ispirazioni e idee meravigliose per l’organizzazione del Matrimonio, senza nessuno scopo di lucro.

LoveNozze è un blog di matrimonio ideato e redatto da Laura Catizzone in partnership con l’azienda Mondored srl, Corso Buenos Aires 20, 20124 Milano P.IVA 03339320123. Il Blog non rappresenta una testata giornalistica e non è da considerarsi un prodotto editoriale. L’autore e l’azienda non sono responsabili né dei contenuti dei commenti, né dei contenuti dei siti linkati. Il materiale descrittivo e fotografico pubblicitario viene fornito al sito direttamente dal Partner commerciale e approvato per la sua pubblicazione sul Blog.

Cookie Policy -  Privacy Policy